Praticare lo yoga on line da casa: cosa serve e i consigli per iniziare

11On line yoga

Per chi sta pensando di praticare yoga on line da casa può essere utile conoscere alcuni segreti per non commettere errori ed evitare spiacevoli inconvenienti.

Perché praticare yoga on line?

I motivi per cui si decide di praticare yoga on line sono diversi e includono sia ragioni di tipo pratico che psicologico. Può capitare, ad esempio, di non avere tempo per andare in palestra o di non avere una struttura vicina dove poter seguire i corsi.

perchè praticare yoga online

Altre volte sono gli orari delle lezioni a essere incompatibili con le proprie esigenze, mentre a casa si possono eseguire gli esercizi quando si ha tempo, a qualsiasi ora e fare una pausa ogni volta che se ne ha la necessità.

Fare yoga in casa è anche più economico, per cui se non si ha la possibilità di affrontare i costi dell’iscrizione o se in famiglia più persone frequentano la palestra, seguire un corso on line permette di risparmiare.
Spesso ci sono anche ragioni di tipo psicologico, che fanno sì che molte persone si vergognino di partecipare a corsi di gruppo. Esercitandosi da casa si ha la libertà di essere se stessi, di vestirsi come si vuole e si evita l’imbarazzo di sentirsi fuori luogo.

Non bisogna sottovalutare che, per avere benefici completi dalla pratica dello yoga, è fondamentale eseguire gli esercizi quotidianamente, per cui, nei giorni in cui non si riesce a seguire le lezioni, lo yoga da casa può essere una buona alternativa. Praticare lo yoga a casa permette al corpo di abituarsi alle posizioni e ad avere risultati molto più velocemente. Infine, se ci si avvicina per la prima volta a questa pratica, lo yoga a casa potrebbe essere un modo per familiarizzare con la disciplina e capire se è adatta alle proprie capacità e ai propri gusti.

Fai yoga con un tappetino 100% gomma naturale

Scopri un altro modo di allenarti, meditare, vivere

Come prepararsi allo yoga on line

Prendere lezioni di yoga on line non è complicato, basta solo scegliere il video che meglio risponde alle proprie esigenze, vestirsi con abiti adeguati e lasciarsi trascinare dalla voce dell’istruttore. Esistono sia corsi a pagamento, di solito con piani individuali personalizzati su misura, che corsi di yoga on line totalmente gratuiti. Navigando tra i siti o tra i vari canali YouTube, non è difficile trovare lezioni per praticare yoga a casa. Si può cominciare con qualche lezione gratuita, soprattutto se si è principianti, e poi passare, volendo, a un piano più avanzato.

È possibile scegliere sia video già registrati, in modo da essere liberi di praticare quando si vuole, che lezioni in diretta streaming, sia individuali che di gruppo. Uno dei vantaggi dei corsi di yoga on line è che si possono seguire lezioni tenute da yogi esperti o da vere e proprie celebrità. Poter scegliere il proprio insegnante in base all’esperienza o alla fiducia che questi è in grado di trasmettere è un vantaggio che solo lo yoga on line riesce a dare.

Yoga on line da casa: occorrente

Per fare yoga a casa non sono necessarie particolari attrezzature, lo yoga è una disciplina da praticare a corpo libero in qualsiasi luogo.

Tuttavia, chi inizia da zero deve quanto meno procurarsi:

  1. un materassino yoga professionale;
  2. abbigliamento idoneo;
  3. un maestro (corso, libro, ecc.).

#1 Tappetino Yoga da casa

L’unico attrezzo indispensabile per riuscire a lavorare comodamente è il tappetino da yoga, che deve essere ampio e di buona qualità, in modo da eseguire tutte le asana in totale sicurezza.

#2 Abbigliamento per lo Yoga

È importante vestirsi con un abbigliamento comodo, che permetta di eseguire gli esercizi con fluidità e senza impedimenti. Leggings con canotta o top e reggiseno sportivo per le donne e pantaloni ampi e t-shirt per gli uomini possono andare più che bene, facendo attenzione al tessuto, che deve essere tecnico o comunque traspirante.

Si può praticare yoga con calze antiscivolo o a piedi nudi, la scelta non è rilevante e dipende molto dalle abitudini personali.

#3 Corso di Yoga online

La terza componente fondamentale è

Quale yoga praticare da casa

Se si è già yogi o yogini esperti, si può proseguire a casa con il tipo di yoga che di solito si è abituati a praticare in palestra. Abbiamo già evidenziato che la pratica on line consente di tenersi sempre in allenamento, anche se si frequentano corsi in presenza. Chi invece intende praticare yoga a casa per avvicinarsi a questa disciplina, deve capire
quale stile di yoga risponde alle proprie esigenze. Esistono tipi di yoga più statici e yoga più dinamici, da scegliere anche in base al proprio stile di vita e ai propri obiettivi. Lo Hatha yoga Yoga è lo stile più antico e tradizionale ed è quello più adatto a chi si approccia per la prima volta allo yoga.

Se si pratica yoga on line per dimagrire, allora bisogna scegliere uno stile che aumenta il battito cardiaco e permette di bruciare più calorie, come il Bikram Yoga, specifico proprio per chi ha bisogno di un’attività fisica intensa. Anche stili come il Vinyasa yoga o l’Ashtanga yoga sono molto dinamici e consentono di perdere peso. Se l’obiettivo è mettere massa muscolare, lo Hatha Yoga è perfetto. Oggi per fortuna è facile trovare corsi per qualsiasi esigenza, dallo yoga per anziani on line allo yoga on line per bambini. Scegliere lo stile adatto ai propri bisogni è molto importante, perché altrimenti si corre il rischio di costringere il corpo in movimenti non idonei, provocando danni anche molto seri.

Yoga on line per principianti: le posizioni per cominciare

Se ci si accosta per la prima volta allo yoga è opportuno procedere per gradi, anche se gli obiettivi sono quelli di praticare uno stile dinamico e più energico. Il corpo si deve abituare a movimenti nuovi che, con la pratica costante, diventeranno poi naturali.

È importante anche non strafare ma fermarsi se si avverte fastidio o dolore, senza forzare i movimenti né preoccuparsi: è assolutamente normale le prime volte. Per cominciare, ci si può dedicare a posizioni semplici, utili a sciogliere il corpo e le articolazioni e prepararsi agli step successivi.

Il saluto al sole, ad esempio, è una sequenza di asana che si può personalizzare in base al proprio livello di esperienza e che costituisce un buon punto di partenza per chiunque voglia avvicinarsi alla pratica dello yoga. Naturalmente, è un tipo di esercizio che è preferibile fare al mattino, perché è studiato proprio per infondere carica ed energia vitale. Non è vietato praticarlo in altri momenti della giornata ma è sconsigliato farlo la sera o comunque prima di andare a letto.

Cosa serve per praticare yoga on line
Cosa serve per praticare yoga on line

Molto utile per alleviare lo stress e le tensioni è la posizione della devozione o Dharmikasana. Si parte mettendosi in ginocchio sul tappetino, con il sedere appoggiato sui talloni. Espirando dal naso, ci si allunga lentamente con la schiena in avanti, arrivando a toccare la terra con la fronte. Le mani sono giunte e le braccia in avanti. Per aumentare l’equilibrio e la concentrazione, la posizione dell’albero o Vrksasana è molto indicata per principianti.

In piedi, con le gambe parallele e leggermente divaricate, si sposta il peso su una sola gamba e si piega l’altra gamba portando il piede sulla coscia che sorregge il peso. Le braccia sono in alto con i palmi giunti o, in alternativa, davanti al petto. È una posizione che poggia sulle articolazioni, quindi è importante che non ci siano problemi di questo tipo.

Yoga on line da casa: controindicazioni

Non esistono controindicazioni nella pratica dello yoga a casa, soprattutto se si riesce a trovare lo stile giusto. Certo, l’inesperienza non consente di eseguire sempre correttamente le asana e, trattandosi di corsi a distanza, non si ha a disposizione un insegnante che corregge eventuali posture sbagliate. Per ovviare a questo problema è importante
scegliere corsi di yoga on line tenuti da insegnanti qualificati e specializzati nell’insegnamento a distanza. Oppure orientarsi verso lezioni live interattive, in cui c’è la possibilità di essere seguiti con maggiore attenzione.


Un’altra controindicazione può essere rappresentata dalla pigrizia e dall’assenza di stimoli: praticare in casa da soli quando non si ha la giusta motivazione può essere pesante dal punto di vista psicologico e si rischia di abbandonare dopo un paio di sessioni. Non dover uscire per seguire le lezioni è un ostacolo che può impedire di prepararsi per praticare gli esercizi. È utile, in questi casi, scegliere un orario comodo per praticare yoga e cercare di
fare in modo che diventi una routine.

Bisogna essere anche molto realisti e tener presente che nell’esecuzione di un esercizio contano l’età, la forma fisica ma anche lo stato di salute o la stanchezza del momento. Con l’atteggiamento giusto e rispettando i propri tempi, la pratica dello yoga on line può diventare una valida alternativa alle lezioni in palestra o un modo per mantenersi allenati in maniera costante.

Related Posts

Lascia un commento